1983

Nasce HT. Nel corso dei primi anni di attività, l’azienda si dedica principalmente alla selezione e commercializzazione di apparecchi di verifica, pinze e multimetri.

1992

È l’anno della svolta fondamentale quando, abbandonando la scelta della distribuzione ,HT si propone di affrontare la sfida più importante: progettare  e realizzare  i propri strumenti  frutto di esperienze e idee acquisite nel corso degli anni. Nasce il primo modello MASTER HT2031.
Nessun competitor poteva offrire un prodotto capace di effettuare tutte le verifiche della sicurezza delle installazioni e contemporaneamente rilasciare un report professionale ed immediato grazie alla stampante integrata nello strumento.
Il successo di questo primo apparecchio è il carburante necessario per far avviare un team di ingegneri incaricati nella ricerca e nello sviluppo degli strumenti HT.
Circa a metà degli anni ’90 nasce HT R&D un centro di ricerca e sviluppo all’ interno dell’ azienda con l’ obiettivo di creare un design unico e tecnologicamente avanzato dei prodotti HT. Questa scelta rappresenta un punto di non ritorno per l’azienda che si impegna con grossi investimenti di capitale ad implementare il proprio staff tecnico, formandolo ai massimi livelli ed consolidare la propria rete commerciale in tutto i mondo.

1994

Viene fondata HT Instruments S.L.
Si tratta di una filiale in Spagna che ha l’obiettivo di portare la propria tecnologia nei così detti mercati emergenti.

1996

Nasce il nuovo strumento FULLTEST HT2036.
L’unico strumento sul mercato in grado di effettuare test di sicurezza su macchine e quadri elettrici.

1999

HT lancia GENIUS 5080
Il primo strumento sul mercato che unisce le verifiche della sicurezza elettrica con l’analisi di rete. Un vero passo avanti nel mondo della strumentazione e sarà proprio questa tipologia di prodotto che distinguerà HT da tutti i sui competitor.

2000

HT lancia la Famiglia 2000, composta da 6 modelli.
COMBITEST2019, SPEEDTEST 2018, GEOTEST 2016, LOOPTEST 2014, RCDTEST 2012, ISOTEST 2010.
Interamente studiati per soddisfare tutte le esigenze di ogni istallatore e progettista elettrico.

2001

HT lancia la famiglia GSC, i primi strumenti sul mercato che combinino le verifiche della sicurezza degli impianti con l’analisi mono e trifase della qualità della fornitura del servizio elettrico.GSC rappresenta una rivoluzione tecnologica e di comunicazione. Unico strumento in grado di registrare contemporaneamente tutti i parametri di rete tensioni, correnti, potenza, armoniche, anomalie di tensione etc , ma soprattutto studiato per essere utilizzato in maniera semplice e intuitiva.
Solo dopo qualche mese dal suo lancio con la pubblicità “APRI GLI OCCHI” HT contava migliaia di vendite in tutto i mondo.Il GSC rappresenta ancora oggi una vera icona della strumentazione.

2004

Nasce il VEGA 76 strumento dedicato all’analisi di rete su sistemi trifase.
Ma l’azienda è in continua evoluzione e producendo strumentazione elettronica ha bisogno di restare al passo con le numerosi innovazioni del mercato.

2007

HT progetta diverse gamme di strumenti tra cui la famiglia 400.
Una serie di 5 modelli (COMBI 420, COMBI 419, SPEED 418, GEO 416 e ISO 410) che introducono numerosi vantaggi come il display grafico retroilluminato, l’help in linea, il tasto remoto per l’avvio della prova, e così via. Ancora una volta l’azienda dimostra la propria intenzione di investire in tecnologia qualificata per essere al passo con i tempi ed anzi nel proprio mercato addirittura rappresentarne il pioniere. Sempre con lo stesso spirito nasce la serie PQA, il primo analizzatore della qualità del servizio elettrico sul mercato dotato di display touch screen retroilluminato a colori. Le svariate lingue disponibili, l’help in linea, il menu intuitivo ad icone, i quattro ingressi di corrente ed i cinque ingressi di tensione, la possibilità di registrare tutti i parametri contemporaneamente fanno del PQA uno strumento estremamente avanzato senza paragoni sul mercato.
Nello stesso anno viene fondata HT INSTRUMENTS GmbH una seconda filiale in Germania.

2008

HT progetta e realizza lo ZG47, strumento multifunzione per verifiche CEI 64-8 e analisi di rete con gestione del protocollo BLUETOOTH.
HT presenta le nuove pinze serie 9000 offrendo al mercato tutta la gamma fino alla 9022 pinza amperometrica professionale DC, AC+DC TRMS fino a 1000A con misura di potenze/armoniche, corrente di avviamento motori e funzione data logger e BLUETOOTH.

2009

Nasce la famiglia solare.
HT realizza apparecchiature multifunzione anche nell’ambito fotovoltaico, SOLAR300N, I-V400, SOLAR I-V, SOLAR200, MPP300. Gli strumenti non si limitano al semplice collaudo dell’impianto, vanno oltre. Con uno strumento HT è possibile effettuare una corretta analisi della qualità della rete in accordo con le richieste normative ed eseguire le misurazioni della caratteristica I-V di moduli o stringhe . Un unico strumento per collaudo, verifica e manutenzione dell’impianto fotovoltaico.

2010

HT uniforma la propria politica commerciale con l’estero e rende il suo marchio e il sito un unico corporate Brand.
 

2011

E’ l’anno in cui HT capitalizza con grandissimo successo tutti gli investimenti fatti per il settore fotovoltaico tanto da diventare un punto di riferimento all’estero anche in questo settore.

2012

I consensi ottenuti con la linea di strumenti destinati al controllo del fotovoltaico, spingono la società verso nuovi obiettivi in questo settore. Nasce quindi PVCHECK il primo strumento per il controllo della sicurezza degli impianti FV in grado di lavorare anche in presenza di tensione.

2013

La normativa IEC/EN60439 inerente il controllo dei quadri e delle macchine elettriche cambia in IEC/EN61439-1 e come da tradizione, HT propone al mercato lo strumento più completo per questo genere di prove: il Fulltest3.  

2014

E’ un anno di grande svolta, si avverte la necessità di proporre qualcosa di veramente alternativo e innovativo nel campo dell’analisi di rete. Viene progettato e presentato il PQA820 un analizzatore di rete e consumi energetici in grado di interfacciarsi con qualsiasi smartphone o tablet.

2015

L’uso delle moderne tecnologie touch-screen convince i progettisti di HT a realizzare il più avanzato sistema per la  verifica degli impianti elettrici mai prima d’ora realizzato. Nasce quindi Macrotest G3 completamente touch screen con possibilità di interfacciarsi con qualsiasi tablet e smarthphone.  

2016

Il successo di PQA820 e Macrotest G3 indica ai tecnici di HT che è stata individuata una strategia vincente e convincente, è così che viene presentato al mercato il GSC60, l’unico strumento al mondo con il più moderno sistema di verifica della sicurezza elettrica insieme al più comodo e facile analizzatore di rete mai prima d’ora progettato.